LE STRABILIANTI IMPRESE DI FANTOMIUS -LADRO GENTILUOMO-
IL BOTTINO DEI BARKSERVILLE
TOP. 3073, 21 Ottobre 2014
Gervasio


Inghilterra anni 20, Lord Quackett e la sua compagna Dolly Duck si stanno recando in treno verso la landa di Duckmoor nel Devonshire presso la dimora di Carl Barkserville per cercare di impadronirsi del tesoro di Hugo Barkserville nascosto nella brughiera ed a quanto sembra protetto da un terribile mastino fantasma.
Durante il tragitto i due ladri con uno stratagemma entrano nelle simpatie del cugino di Carl Barkserville tale Sir Henry Barkserville ed il suo amico Dottor Duckson assistente del noto investigatore Paper Holmes. Questi informano i due paperi che il cugino Carl è scappato dalla dimora per paura del mastino, cosa in realtà già nota ai due astuti ladri paperopolesi.
La sera stessa Fantomius e Dolly Paprika iniziano a cercare nella magione degli indizi o dei passaggi segreti che li possano condurre al tesoro, ma la loro attenzione viene rivolta al maggiordomo Quackmore che furtivamente sta uscendo dalla dimora. I due ladri lo seguono sperando di essere condotti al tesoro, ma si rendono subito conto che in realtà il maggiordomo stava consegnando degli abiti borghesi a suo fratello galeotto appena evaso dalla vicina prigione.
Nel mentre ecco all'improvviso comparire dal nulla il celebre investigatore Paper Holmes che pistola in pugno intima ai due ladri di arrendersi, nello stesso momento si ode nella brughiera il terribile grido del mastino con sommo terrore del galeotto fratello del maggiordomo. Alcune orme lasciate da un grande cane sembrano confermare la presenza del mastino, e mentre Fantomius e la sua compagna approfittando della situazione di tensione si dileguano, Paper Holmes sembra convinto che il colpevole sia un solitario contadino della zona il cui scopo è quello di far fuggire i poco graditi vicini.
Chiaramente la spiegazione semplicistica non convince i due ladri che la sera stessa continuano le ricerche nella dimora scoprendo un passaggio segreto ed un baule che contiene il ritratto di Hugo Barkserville con dietro disegnata una mappa che indica come arrivare al tesoro nascosto tra le pericolose sabbie mobili della vicina palude di Greenduck. Guardando con attenzione il ritratto di Hugo i due paperi notano la forte rassomiglianza di questo con un tale Topleton un vicino dei Barkserville dall'aria bonaria ed innocua.
Intuendo quindi che anche questo Topleton è in realtà un membro della famiglia dei Barkserville i due ladri si rendono conto che il tesoro andrebbe in eredità a lui nel caso che anche Sir Henry Barkserville abbandonasse la magione spaventato dal mastino fantasma.
Ed infatti nuovamente allarmati dagli ululati del mastino Fantomius e Dolly Paprika escono nella brughiera in tempo per salvare Sir Henry dalle grinfie del mastino, che in realtà si scopre essere un cagnolone docile ricoperto di vernice al fosforo per conferirgli di notte un'aspetto fantasmatico, e bloccare Topleton che si apprestava a nascondere il tesoro. Nel frattempo giunge anche Paper Holmes con il suo assistente ai quali Topleton confessa il suo piano e comunica che il bottino è stato appena rubato dai due paperi mascherati.
Il giorno dopo come suo stile Paper Holmes si attribuisce il merito di aver risolto il mistero del mastino dei Barkserville dando inoltre ad intendere che il tesoro non sia stato rubato da Fantomius ma nascosto in qualche luogo segreto da Topleton. Durante il suo viaggio di ritorno a Londra Paper Holmes si ritrova un biglietto di Fantomius che gli comunica che pur avendolo battuto terrà la cosa per se....ma anche il celebre investigatore ha un asso nella manica avendo per semplice deduzione logica capito, pur senza averne le prove, l' identità segreta di Fantomius

COMMENTO

Il bravo Gervasio in questa decima avventura ci mostra Lord Quackett e Dolly Duck finalmente alle prese con l'abile investigatore londinese Paper Holmes e il suo aiutante Dottor Duckson i quali mettono a dura prova l'abilità dei due ladri paperopolesi riuscendo quasi a catturarli.
La storia ben disegnata e strutturata è un crocevia di rimandi incrociati, come l'omaggio al romanzo di Conan Doyle IL MASTINO DEI BASKERVILLE e il richiamo a Carl Barks, il quale a sua volta aveva anch'egli parodiato la medesima avventura. Gervasio ripercorre abbastanza fedelmente (con le necessarie semplificazioni) la trama del romanzo, tratteggiando un Paper Holmes interessante, apparentemente simile al Ser Lock dello Studio Diaz ma in realtÓ dotato della stessa sagacia del vero Holmes tanto che al fine della storia per semplice deduzione logica riesce ad intuire la vera identità di Fantomius.


TOP